SONO PERFETTO

Ne avevo il sospetto

ma ora me l’hanno proprio detto,

che cosa? Sono perfetto!

 

È vero

nessuno mi ha costretto

ma ho voluto provare

a fare un bel dispetto

a chi, col suo diletto,

voleva farmi sentire

solo un inetto

 

così mi sono recato finalmente

e con umile rispetto

da chi, coscienziosamente,

ha sentenziato tal verdetto

 

In tal “luogo” ho poi scoperto

che del Padre IO sono il prediletto

e pertanto nessuno più

con inutili parole

potrà convincermi ch’esiste

il volgare, umano, difetto

neanche “tu che imponi regole

al Suo cospetto

 

IL DIVINO SCONTENTO

 

… <<Le religioni hanno creato un grave danno all’umanità, hanno prodotto delle ferite nel cuore degli uomini, il cuore umano vive nel senso di colpa. Una volta che hai creato in lui il senso di colpa lo hai catturato nella tua rete e puoi sfruttarlo. Il senso di colpa è la tela del ragno. Fai in modo che gli uomini si sentano in colpa e saranno in tuo potere, saranno costretti a venire da te, perché dovranno trovare il modo per superarlo. Allora tu dirai loro di pregare, di seguire un certo rituale, di recitare dei mantra.

La psicanalisi è una reazione. Non la definisco una rivoluzione, ma solo una reazione a quest’affare ed ha iniziato a fare l’opposto: ti rende fiero dei tuoi sensi di colpa. Dice: “È perfettamente normale, non fai niente di male”. Ti sostiene, così come sei.

Qualsiasi religione ti condanna, così come sei. La psicanalisi ti convince che sei nell’unico modo in cui puoi essere e sei giusto così, va bene così come sei. Quello è il messaggio della psicanalisi. Hanno torto entrambe. Tu non devi sentirti in colpa, né devi sentirti perfettamente a posto così come sei. Se ti senti in colpa cadrai preda della chiesa e dei preti che ti sfrutteranno. Se cominci a sentirti perfettamente a posto, così come sei, cadrai addormentato e la tua crescita cesserà.

Devi sapere una cosa importante: vita significa evoluzione e crescita. Vita significa elevarsi sempre più, raggiungere nuove pienezze e nuovi livelli dell’Essere. Non devi sentirti in colpa per ciò che sei, ma hai un profondo bisogno di coltivare un immenso anelito di elevarti sempre di più: perché tu sei un seme, un potenziale e puoi diventare Dio. Se ti accetti così come sei e ti adagi, rimarrai un seme, non diventerai mai un albero e non sarai mai in grado di dialogare con le stelle. Non sarai mai in grado di giocare con il vento, la pioggia ed i raggi del Sole. Rimarrai rinchiuso nel seme. Ma non devi sentirti in colpa. Un seme è un seme, non devi sentirti in colpa, però un seme deve diventare un albero. In realtà racchiudi in te un profondo bisogno d’indagare nel tuo potenziale. Non sentirti mai in colpa per ciò che sei e non sentirti mai fiero per come sei. Sii solo immensamente felice per la grande opportunità di crescere che ti viene offerta. Tutta questa vita è una sfida a crescere. Quella è la vera religione e anche la vera psicologia, perché la vera religione non può essere altro che la vera psicologia. Io la chiamo “la psicologia del Buddha”. Non ti fa sentire in colpa, ti accetta, ti ama, però non ti fa sentire fiero per ciò che sei. Ti lancia una grande sfida: Essere più di come sei. Crea in te un divino scontento. T’infiamma col desiderio di elevarti sempre di più, non più in alto rispetto agli altri, ma più in alto rispetto a te stesso. Il domani non dovrebbe essere una semplice ripetizione dell’oggi: questo è il significato del divino scontento.L’oggi deve portarti nuovi doni, qualche fiore nuovo, qualche raggio nuovo. Oggi deve aprirsi in te una nuova finestra. Se ti senti in colpa significa che sei posseduta dal passato, se ti senti fiera significa che rimani dove sei, così come sei adesso. Sentirsi un divino scontento significa crescere, ricercare, inquisire, esplorare. E la vita non è altro che un’avventura costante nell’ignoto. Perciò io non voglio che ti senta in colpa, né che ti senta fiera. Quando avrai lasciato perdere entrambi questi sentimenti, comincerai la vita reale.>> …

 

Fonte: Osho – “I libri del fiore d’oro © 2000 by News Services Corporation, Arona (NO). © 2007 RCS Libri S.p.A., Milano. Prima edizione Firme Oro Bompiani: novembre 2007 (ISBN 978-88-486-0341-6, pag. 370-371). © 1979 Osho International Foundation, CH8001, Zurigo, Svizzera.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a SONO PERFETTO

  1. L'Amico Mauro ha detto:

    … “Sentirsi un divino scontento significa crescere, ricercare, inquisire, esplorare. E la vita non è altro che un’avventura costante nell’ignoto” … quindi non ci rimane che abbandonare ciò che è già noto, aiutando così a morire il vecchio che lascerà il posto al nuovo:
    http://www.fiumesilente.com/forums/nuova-energia/messaggio-di-osho-allumanitaa-par-mio-%C3%A8-stupendocome-stupendo-e-osho

  2. L'amico Mauro ha detto:

    “L’uomo e la donna di cui portate in voi l’immagine ideale sono soltanto uno degli innumerevoli aspetti attraverso cui il Divino si esprime e cerca il proprio compimento”.
    Tratto da: “Come dio divenne Dio” (pag. 43) di Daniel Meurois-Givadaun.

  3. L'amico Mauro ha detto:

    La perfezione
    non la si trova nella religione
    ma nella Sua presenza
    che risiede nell’umana Essenza
    http://amicidimauro.wordpress.com/2012/11/30/la-via-della-luce/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...