L’Amore sensuale

L’AMORE SENSUALE

          …“Il piacere sensuale ed il desiderio carnale hanno un
ambito preciso nell’induismo e raggiungono in alcune scuole enorme importanza,
ma ciò che interessa noi è la valorizzazione positiva di questa tendenza umana
fondamentale, malgrado gli eccessi sia teorici che pratici che è dato
incontrare in diversi rami dell’induismo ed altrove.

          Indipendentemente dai tentativi di sublimazione dello yoga
e del trantrismo, l’amore sensuale (kama) raggiunge per l’hindù
medio un valore che dev’essere realizzato nei limiti segnalati dal dharma
(le leggi della natura). L’ascetismo dell’induismo non affermerà, in
genere, che kama sia un valore negativo, ma piuttosto che farà
evolvere la coscienza e la volontà dell’uomo finché questo non si presenti più
come desiderabile.

          Non abbiamo dimenticato che kama è prima di tutto un
valore eminentemente religioso, pregno quindi di un simbolismo che riempie
tutta la sessualità di un contenuto molto superiore a quello della mera
psicologia o del semplice erotismo – nel senso volgare della parola. L’essenza
della religione consta nel sacrificio considerato come cambiamento e persino
rottura di piano, ossia quel passaggio dall’ordine della mera essenza terrestre
e temporale all’ordine divino ed eterno. L’atto sessuale è considerato anche
dalle Upanisad come un sacrificio nel suo significato classico
<<scambio>> (interscambio) con la Divinità. L’amore sessuale è una
ierogamia: <<Io sono il cielo e tu la terra>>. La sua realizzazione
è un atto cultuale.

          Ciò che conta quindi è la sacralità dell’amore. Non si
tratta pertanto di <<spiritualizzarlo>>, svuotandolo magari della
passione o privandolo del sesso, ma di realizzarlo con la coscienza più alta,
propria di ogni azione sacra. Il grande ostacolo è la visione meramente profana
e distaccata dal tutto. Persa l’innocenza intellettuale, è ben difficile
credere nel valore religioso del kama.

          È questo un punto delicato di ogni spiritualità: il
ruolo del piacere nel cammino spirituale
. Si traduce spesso kama con
piacere sensuale e non è errato, ma può indurre in errore sia se si
<<idealizza>> il piacere come una mera gioia dell’anima, sia se lo
si <<materializza>> come semplice sensazione fisiologica. Non sta a
noi fare dei paragoni, ma in linea di massima si può dire che il piacere in
India è esente da quella diffusa sensazione di colpevolezza presente in certa
spiritualità cristiana”.

Fonte: Raimon Panikkar – “Il dharma
dell’induismo” – Una spiritualità che parla al cuore dell’occidente (pag.
202-203). © Raimon Panikkar. © 2006 RCS Libri S.p.A. per l’edizione italiana.

Dello
stesso autore:
“Ogni
persona ha fede. Ogni persona è consapevole di non sapere tutto, sa che davanti
a sé c’è l’ignoto. Non capisce il mistero ma ne è profondamente consapevole. E
questa consapevolezza è la descrizione fenomenologica della fede”.  

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a L’Amore sensuale

  1. Inconoscibile ha detto:

    Questo libro mi è stato "regalato" da mia moglie. Quelle riportate sono le uniche frasi che sono riuscito a comprendere e che, in qualche modo, proseguono il discorso del precedente intervento sul tema. Era molto presto questa mattina. Ho svegliato anche Lei. Così ha acceso la Tv ed ha iniziato a guardare "SOS Tata" un programma che parla dei problemi familiari tra genitori e figli. Le ho detto: "Ti piacerebbe se generassimo un\’altra Vita". Ho scelto (se sarà possibile) la data del prossimo 21 marzo. Lei è rimasta sconcertata. Abbiamo già tre figli grandi. Non mi ha risposto … c\’è ancora tempo …Voi cosa ne pensate?

  2. Lσνє ha detto:

    Io penso che .. nn trovo un aggettivo adatto a definire la tua proposta ma da quello che leggo.. so che tua moglie è una donna fortunata.., vi auguro una bella giornata:)

  3. Roberta ha detto:

    io penso di essere la persona meno adatta ad esprimere un giudizio in merito a questa cosa, ma se fossi al posto di tua moglie (che avrà sicuramente intorno ai 40 anni) sarei sconcertata anche io… con 3 figli già grandi e l\’energia che non è più quella dei 30 anni, mettersi di nuovo a combattere con pannolini, pappine e frugoletti che fuggono dappertutto….. mah….forse è meglio aspettare i nipotini :)))ciao***

  4. ♥ ღ ♥ Mikì ♥ ღ ♥ ha detto:

    Il desiderio di un\’altra vita è un qualcosa di molto bello , una gran voglia di amare ancora.Capita anche a me di desiderarlo, ma quando vedo le mie tre pesti che crescono, mi freno.Sto notando ultimamente che piu\’ crescono e piu\’ ci sono doppie … tripliche esigenze, pensieri, non vorrei commettere l\’errore di concepire un altro angelo e seguire meno loro, questo è il mio timore…I figli hanno bisogno di attenzioni, la natura li fa crescere ma dipende da noi farli crescere in modo tale da non fargli mancare nulla affettivamente.Prima riuscivano a cresce tanti figli, ma si viveva diversamente da ora.In me il desiderio c\’è, ma per ora lo faccio rimanere tale… poi si vedra\’.Buona fortuna a te e comunque il programma che guardava tua moglie l\’ho guardato anche io e ti dico che: non si finisce mai di imparare, genitori si diventa pian piano.

  5. MARIA ha detto:

    NESSUNO NASCE CON IL REGALO DI SAPIENZA…….NESSUNO SA COME SI DEVE COMPORTARE COME GENITORE ,AMANTO ,AMICO ,PERSONA IN GENERALE.SI IMPARA PIANO PIANO CON LA PAZIENZA E GLI OCCHI APERTI E CHIARI DI GUARDARE IL BENE E ALLONTANARSI IL MALECON AMORE ,E AFFETTO TUTTO SI PUO DIVENTARE STUPENDO ,E OGNI GIORNO E \’UN ALTRO GIORNO IN CUI SI PUOI IMPARARE E SENTIRE UNA NUOVA COSA ,UN ALTRA SINCERITA ,UNA VERITA ,UN MIRACOLO DI VITAESSERE GENITORE E \’DIFFICILE SOLO L\’AMORE VERO PUO INSEGNARTI LA STRADA GIUSTA AVANTE TE E I FIGLIBACI

  6. ღ Dolcemente Eterna ღ ha detto:

    Arrivo con ritardo come al solito. Faro\’ un mix di commenti : mi è piacciuto molto l\’intervento nel quale è citato la parola integrazione. Forse lo interpretero\’ e lo avro\’ letto in un modo sbagliato, ma essendo figlia di genitori italiani emigrati, so quanto valore ha questa parola. E\’ difficile molto essere accettati. E\’ difficile essere considerati "diversi" e per tornare all\’intervento sull\’uguaglianza, citero\’ queste parole francese "uguaglianza, libertà, fratellanza" parole spesso urlate ma fatti poi ne ne ho visto tanti in questo mondo. Per quanto riguarda quest\’intervento, sono una per chi il cuore è legato al piacere carnale al desiderio. Mi è impossibile desiderare una persona che non amo, e non sopporto l\’idea di potere essere un oggetto di desiderio fisico per un uomo. Fare l\’amore e fare sesso per sono due cose diverse. Figli purtroppo non ne ho, è un mio gran ripianto. Ma non sempre le cose vanno come lo vorremmo. Bisogna trovare la persona giusta per potere fare figli. Capisco il tuo desiderio di figli, deve essere cosi bello essere genitori, dare la vita per una donna deve essere meraviglioso. Ora come lo ha detto miki, è vero che viviamo in una società con tanti problemi e deve essere difficile crescere tre o quatro figli per tanti motivi. Ma l\’arrivo di un bambino è sempre una gioia in una famiglia, quindi FATE I FIGLI !

  7. sergio ha detto:

    brano bellissimo per come affronta in maniera lineare e scolastica verità tanto importanti e intense allo stesso tempo—peccato che il tantrismo in occidente si sia ridotto, come direbbe Selene Calloni, a mera sessuologia o a giustificazione della libido—-le vette dell\’amplesso e l\’orgasmo simultaneo dei partner sono di certo uno squarcio ed una sbirciata su una Realtà atemporale e aspaziale, un barlume del "Regno di Dio" (in termini occidentali)—HARI OM TAT SAT

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...